Il Gufo Postino # 3

Buon pomeriggio carissimi lettori!
Siamo giunti al terzo appuntamento con questa rubrica simpatica. Per chi ancora non la conoscesse, ecco di cosa si tratta: il Gufo Postino altro non è che la mi versione personalizzata della rubrica meglio conosciuta come “In my mailbox”. Consiste nel presentare i libri acquistati, regalati, prestati o ricevuti…. per rendere più accattivante la presentazione, io e la mia sorellina Yvaine del blog Il Pozzo dei Sussurri abbiamo pensato di lasciarvi, insieme alla trama, anche l’incipit dei libri in questione, di modo da darvi un piccolo assaggino ^^ La rubrica verrà postata da me il giovedì, ovviamente i giovedì in cui il Gufo Postino mi avrà mandato qualcosa =)
Sono tre settimane che cerco di presentarvi i libri da me acquistati al Salone del Libro di Torino, e oggi finalmente concludo ^^ 
Sono entrati a far parte della mia libreria direttamente da Torino:

Trama:

Questa è la storia di Ulisse, un simpatico gatto rosso che guarda alla vita con occhi disincantati, e di Milly, donna eccentrica e raffinata che coltiva il sogno di aprire un rifugio per animali abbandonati. Ulisse e Milly sono una coppia di fatto ideale: giorno dopo giorno, l’intesa tra loro si fa perfetta. Ma come in tutte le storie d’amore che si rispettino, anche stavolta spunta il “terzo incomodo”: alto, bello, dal fascino bohémien. È Boris, il nuovo vicino di casa. Milly perde la testa per lui, un umano, scatenando la gelosia di Ulisse. Ma il “nostro” non è gatto da starsene buono acciambellato sul divano…
Una bella storia di vita animale s’intreccia randagia e casalinga nelle pagine di questo romanzo. Divertitevi a guardare il mondo in un’ottica felina insieme a Ulisse; seguitelo alla scoperta del giardino di casa, dal veterinario o alla lezione di yoga; parteggiate per lui nella lotta senza quartiere per riconquistare l’affetto di Milly, e imparate dalla sua saggezza a riconoscere il vero amore. 

Incipit:
“Ehi Primo, dove vai così a testa bassa da non accorgerti del tuo vecchio amico?”.
“Duscka! Che fortuna incontrarti. Stavo proprio pensando a te. Abbiamo un problema”.
“Cos’è successo?”.
“Una cosa terribile…”.
“Mmh”.
“Questa volta non si tratta dei gatti ma degli uomini. Qui a Ponte Milvio c’è un degrado totale. Un incredibile giro di droga… ragazzini che vendono fumo e pasticche la sera nei bar, hanno siti Internet in cui comunicano in codice e alcuni riescono persino a creare delle piccole coltivazioni di marijuana! E’ pazzesco”.
“Mi ha accennato qualcosa il cocker che ho incontrato giorni fa al parco. Era preoccupato per il suo padroncino, un adolescente che da alcuni mesi ha preso a trattarlo male. Lui sospetta sia a causa delle droghe”.
“Bisogna assolutamente fermare questa follia”.
“Sono d’accordo Primo, ma come possiamo risolvere noi un problema così grande degli umani? Siamo solo animali”.


Trama:
Tea Reali è una giovane scrittrice. Sogna di pubblicare il suo romanzo senza scendere a compromessi con editori spregiudicati e attenti solo a chiedere l’inevitabile obolo anche agli autori più promettenti. Un giorno, Tea ottiene un colloquio presso la sede centrale della Wizard Edizioni.
I corridoi di quel vecchio edificio sembrano condurre lungo una casa degli orrori, le statue di pietra scrutano con occhi terrificanti, lo stesso editore ha un aspetto sinistro e modi poco rassicuranti.
Tea è sul punto di scappare, quando una figura indistinguibile sbuca dal nulla e le sottrae il manoscritto. La ragazza insegue il ladro nei sotterranei della Wizard e perde conoscenza. Si risveglierà così a Büchenland, un regno parallelo in cui vive una comunità di Troll. Nessuno di loro sa leggere o scrivere e i libri, rubati dal coraggioso Adelindo, sono stati scambiati per mattoni.
Ora il varco che collega i due mondi rischia di chiudersi definitivamente proprio a causa di una presenza umana. Solo liberare la regina Wakandha dal nefasto Morten potrebbe rompere tutti gli strani incantesimi di quel regno. 
Incipit
Era il 25 febbraio. Una giornata gelida ma tersa, di quelle che invitano a fare più di un pensiero sull’imminente arrivo della primavera. Il sole al tramonto contribuiva a diffondere un’atmosfera calma. Il cuore di Tea, invece, era in completo subbuglio.
Accelerò il passo scorrendo i numeri civici e quando finalmente si arrestò il suo viso si atteggiò in una smorfia.
Un edificio pencolante dalle pareti scrostate e dalle persiane sbilenche. Non era esattamente così che aveva immaginato la sede della Wizard Edizioni. Eppure, la targhetta affissa sull’uscio non lasciava adito a dubbi. Il drago rosso accoccolato sulle pagine di un libro aperto era lo stesso che figurava sul logo del sito web e, d’altra parte, le lettere color oro in rilievo che gli svolazzavano attorno ne davano conferma.
Con questo ho terminato finalmente di presentarvi i libri acquistati al Salone del Libro. Ma è entrato nella mia libreria un altro piccolo gioiellino, acquistato in una bancarella di stock e remainders, dunque passo a presentarvelo ^^
Trama
Povera Teodora! Suo padre è partito senza di lei per una missione scientifica nella giungla del Laos, i suoi migliori amici sono andati in vacanza e davanti a sè non ha che la torrida estate di Boston. 
E povero Mago Gedeone! La sua Wycca, la sua giovane viverna, è sparita in un buco magico temporale alla ricerca di un posto tranquillo per deporre le proprie uova, mentre Kobold, lo stregone rivale, sta cercando in tutti i modi di mettere le mani su di lei. Nel tentativo disperato di salvarla, Gedeone segue Wycca nel buco magico e, dal XIII secolo in Inghilterra, il mago si ritrova trasportato nel terrificante mondo moderno, a Boston! Ben presto Teodora si trova coivolta nella più fantastica vacanza della sua vita, i cui protagonisti sono una cucciola di viverna fanatica della cioccolata, una carta da gioco misteriosa e una coppia di stregoni strampalati.

Incipit:
Come una gatta si nasconde nel fienile per far nascere i suoi gattini, anche una futura mamma drago vuole un posto confortevole e tranquillo per deporre il suo uovo. 
Wycca aveva ispezionato parecchie stanze in giro per il castello, ma le aveva scartate tutte. Questa era troppo calda, quella piena di spifferi; una odorava di muffa, quell’altra era troppo vicina alle latrine; e un’altra ancora era attaccata alla camera da letto del maggiordomo del re, che russava sonoramente. Wycca sospirò. Era tutto molto difficile per un drago in una situazione così delicata.
E con questo, per questa settimana è tutto, alla prossima settimana ^^

30 giorni di Harry Potter # 18

Bentornati sul blog, cari lettori! ^^   
Come sapete, ho creato un “30 giorni di Harry Potter” qui sul blog, diverso da quelli che si trovano su Facebook, poichè le domande presenti in essi non mi soddisfavano abbastanza =) 
30 giorni di Harry Potter si presenta come un questionario composto da 30 domande, alle quali risponderò sul blog per trenta giorni consecutivi (risponderò dunque ad una sola domanda al giorno).  Ricordo che potete prelevare le domande e rispondere sui vostri blog senza alcun problema =)
Detto questo, la domanda di oggi è:
 
18) James Potter o Severus Piton?

Mille volte Severus!!!

 

Wishing Books # 6

Bentornati sul blog a tutti voi!
Come tutti i mercoledì, oggi è il giorno dedicato alla rubrica Wishing Books, nella quale vi presnto un libro che desidero più o meno ardentemente, spiegandovi il motivo per cui lo vorrei e magari anche che cosa mi aspetto dal libro in questione. 
Ecco quindi il libro di oggi ^^
Vorrei, vorrei…
“Il dono della fata”

Autore: Gail Levine Carson
Casa Editrice: Mondadori
Prezzo: 8,00
Pagine: 182

Trama
Nelle fiabe succede spesso che le Fate concedano a un bambino fortuna e felicità: ed è proprio quel che succede a Ella, cui la Fata Lucinda regala l’obbedienza. Ma si tratta davvero di un dono, o piuttosto di una maledizione? Ella, ribelle e anticonformista, è costretta a obbedire a chiunque le dia un ordine, e questo significa una sola cosa: guai! Le cose si complicano, poi, quando suo padre la lascia in balia di una matrigna odiosa e di due sorellastre ancora peggiori, ma niente paura: per quanto maltrattata e umiliata, Ella non è certo il tipo da aspettare con santa pazienza che un principe venga a salvarla! Una deliziosa, ironica versione moderna dell’immortale “Cenerentola”, premiata con il Newbery Honor. 
Perchè desidero questo libro?
Vorrei possedere questo libro perchè  ho visto la trasposizione cinematografica (“Ella Enchanted”), e mi è piaciuta talmente tanto che da quando ho scoperto il libro non posso fare altro che desiderarlo con tutta me stessa. Lo cerco in tutte le bancarelle di usato in cui mi imbatto… eh sì, nell’usato, perchè purtroppo è fuori catalogo ed è praticamente irreperibile!!! 

Quanto desidero questo libro?

 

Cosa mi aspetto da questo libro?
Avendo visto il film, mi aspetto la stessa ironia, la stessa simpatia dei personaggi, e mi aspetto ovviamente tanta magia. Penso sia una lettura piacevole, leggera e spensierata che valga la pena di essere letta da un’inguaribile bambina come me ^^

E con questo la puntata è conclusa… spero di avervi interessato con questo piccolo libricino e vi do appuntamento, come sempre, alla prossima settimana per esprimere insieme a voi un altro desiderio libresco.
A presto!

Mirial

30 giorni di Harry Potter # 17

Salve a tutti!
Come sapete, ho creato un “30 giorni di Harry Potter” qui sul blog, diverso da quelli che si trovano su Facebook, poichè le domande presenti in essi non mi soddisfavano abbastanza =) 
30 giorni di Harry Potter si presenta come un questionario composto da 30 domande, alle quali risponderò sul blog per trenta giorni consecutivi (risponderò dunque ad una sola domanda al giorno).  Ricordo che potete prelevare le domande e rispondere sui vostri blog senza alcun problema =)
Detto questo, la domanda di oggi è:
 
17) Il professore di Hogwarts che hai odiato di più?
 
Sicuramente l’odiosa e insopportabile Dolores Jane Umbridge
 

 

Teaser Tuesday # 27: "Via col vento" di Margaret Mitchell

Rieccomi sul blog ^^
Torno per rinnovare, come promesso, l’appuntamento settimanale con la rubrica Teaser Tuesday, dedicata ai libri in lettura. Come sempre, per i nuovi arrivati, riporto di seguito gli ingredienti di questa simpatica rubrica prima di cominciare =)
– il libro che stai leggendo
– una pagina aperta a caso
– copiane un pezzo evitando accuratamente gli spoiler
– rivelare l’autore e il titolo del libro

Come annunciato già nel titolo del post, sto ancora leggendo “Via col vento” di Margaret Mitchell, per cui mi accingo a riportarvene un altro estratto:

Rossella teneva i gomiti appoggiati al banco e guardava quasi ferocemente la folla eccitata che rideva affollandosi attorno alla piattaforma con le mani piene di banconote della Confederazione. 
Ora tutte ballerebbero, tranne lei e le vecchie signore. Tutti si divertirebbero, meno lei. Vide Rhett Butler dietro il dottore, e prima che potesse mutare l’espressione del suo volto, egli la scorse e abbassò un angolo della bocca sollevando un sopracciglio. Ella sollevò il mento e si volse altrove. In quel momento udì il proprio nome… pronunciato da un’inconfondibile voce charlestoniana che superò il frastuono.
“Mrs Carlo Hamilton… centocinquanta dollari… in oro.”
Un improvviso zittìo attraversò la folla all’udire la somma e il nome. Rossella fu così sbalordita che non riuscì neanche a muoversi. Rimase seduta col mento tra le mani e gli occhi spalancati di meraviglia. Tutti si volsero a guardarla. Ella vide il dottore curvarsi sulla piattaforma e mormorare qualcosa a Butler. Probabilmente gli diceva che essa […] non poteva ballare. Ma Rhett crollò le spalle incurante.
“Forse un’altra delle nostre bellezze?” suggerì il dottore.
“No.” Rispose Rhett ostinato, guardando la folla. “Mrs Hamilton”.
“Vi dico che è impossibile” insistette il dottore. “Mrs Hamilton non vorrà…”
La voce di Rossella le uscì di bocca quasi senza sua volontà, irriconoscibile.
“Sì, sono pronta!”
Balzò in piedi col cuore che le martellava così violentemente che temette di non potersi reggere.

(pag. 177)

30 giorni di Harry Potter # 16

Bentornati sul blog, cari lettori! ^^   
Come avrete notato, la grafica del blog è cambiata! Sogni di una notte di Luna piena si tinge di colore, avevo proprio bisogno di dare una rinfrescata a questa pagina, visto e considerato che l’estate sembra essere (finalmente) alle porte e il mio blog aveva ancora un aspetto invernale, per così dire. 
Ringrazio quindi Quarzonero del blog Ombreluci per aver messo a disposizione le sue conoscenza magiche nella (per me) arcana materia grafica e aver quindi creato l’incantevole (è proprio il caso di dirlo) immagine iniziale del blog ^^
Ma non sono qui per parlare di grafica, bensì per rispettare l’impegno giornaliero con la piccola rubrica 30 giorni di Harry Potter!

Come sapete, ho creato un “30 giorni di Harry Potter” qui sul blog, diverso da quelli che si trovano su Facebook, poichè le domande presenti in essi non mi soddisfavano abbastanza =) 
30 giorni di Harry Potter si presenta come un questionario composto da 30 domande, alle quali risponderò sul blog per trenta giorni consecutivi (risponderò dunque ad una sola domanda al giorno).  Ricordo che potete prelevare le domande e rispondere sui vostri blog senza alcun problema =)
Detto questo, la domanda di oggi è:
16) Il professore di Hogwarts che hai amato di più?
Senza dubbio, Remus Lupin ^^
 

Lavori in corso!

Passo per avvisare tutti voi che vi ritrovate nella mia pagina che sto cercando di modificare la grafica del blog per renderlo più luminoso, più “estivo” per così dire ^^
Spero non si creino troppi disagi a voi che navigate in queste acque un po’ agitate, ma farò del mio meglio per rimettere a posto tutto quanto prima!
Abbiate pazienza =) 
Con la speranza che la nuova grafica possa essere migliore della precedente e che possa rendere gradevole la vostra permanenza nel mio spazio incantato, vi do appuntamento a più tardi (dorei riuscire a pubblicare il post della rubrica Teaser Tuesday e 30 giorni di Harry Potter, sempre che qualche folletto dispettoso non salti sulla tastiera mandando il mio lavoro in malora!).
Un abbraccio a tutti voi ^^