Magie in cucina # 7: Torta salata di patate!

Bentornati nella mia Foresta Incantata! 

Dopo tanto tempo torno a proporvi una nuova ricetta, sperimentata da me proprio qualche giorno fa =) Con l’arrivo dell’autunno divento più creativa anche in cucina, quindi eccomi qui a proporvi la buonissima torta che ho inventato io 😉
Qui di seguito leggete gli ingredienti, presi direttamente dal mio librone di ricette:

Se non li leggete chiaramente, potete cliccare sull’immagine per ingrandirla.

Come si fa:

Lavare e sbucciare le patate, poi grattuggiarle con la grattuggia o con un frullatore. Disporre le patate grattuggiate in uno scolapasta e premerle strizzando bene per eliminare l’acqua in eccesso. Grattuggiare anche il formaggio, tritare il prosciutto e la cipolla e unire tutti gli ingredienti in una terrina, mescolandoli bene. Aggiungere a piacere l’origano, poi il sale e un filo d’olio per unire i sapori e mescolare. A questo punto disporre la pasta sfoglia in una teglia ricoperta di carta forno e riempirla con il composto, livellandolo bene. richiudere i bordi della pasta e infornare a 200°C per mezz’ora circa.
Una volta cotta, lasciare intiepidire e servire.
Come potete notare, la ricetta è molto semplice e anche molto gustosa! Ha fatto un successone =) io ho usato la cipolla di Tropea perchè più leggera rispetto a tante altre e più facilmente digeribile, nonchè più dolce. Se non siete amanti della cipolla, potete provare a non metterla, aumentando però le dosi delle patate, del formaggio e del prosciutto; sono sicura che verrà benissimo lo stesso!

Che ne pensate? Io non vedo l’ora di rifarla xD

Magie in Cucina # 6: Ciambella vaniglia, cocco e cioccolato!

Bentornati nella mia Foresta Incantata! 

Dopo tanto tempo torno a proporvi una nuova ricetta, sperimentata da me proprio qualche giorno fa =) Nel bosco si è sparso il profumo della mia torta appena sfornata ed è finita quasi subito!

Si tratta di una torta leggera e dal sapore delicato, che ben si adatta alla colazione, ma anche a uno spuntino pomeridiano. 

Ecco qui gli ingredienti, presi direttamente dal mio librone di ricette:

Se non li leggete chiaramente, potete cliccare sull’immagine per ingrandirla.

Prima di spiegarvi il procedimento e mostrarvi il risultato, vorrei fare delle piccole premesse:

– La ricetta prevede l’utilizzo della farina di cocco, come vedete negli ingredienti. Se Non vi piace potete tranquillamente evitarla.

– Per la torta io ho usato sia il baccello di vaniglia che la vanillina, ma ho notato che il sapore non è molto diverso da quello che hanno le torte fatte con l’aroma in boccetta, per cui potete mettere quello che preferite. Il baccello di vaniglia è un po’ più costoso, ma è anche più naturale. Nel caso ne usiate metà, come da ricetta, l’altra metà si può conservare in frigorifero per due o tre giorni.

– Per arricchire un po’ la torta potete aggiungere agli ingredienti un po’ di granella di mandorle o nocciole a piacere, che a parer mio ci starebbero molto bene.

Come si fa:

Per prima cosa, ungere e infarinare una teglia, poi metterla da parte. 

Mettere il latte in un pentolino insieme al baccello di vaniglia tagliato a metà nel senso della lunghezza, accendere il fuoco e appena il latte inizia a bollire spegnere la fiamma e lasciare intiepidire.

In una terrina capiente rompere le tre uova e versare lo zucchero, lavorare il composto finchè non sarà morbido e spumoso.

A questo punto, accendere il forno a 180° per scaldarlo bene prima di infornare il dolce.

Aggiungere all’impasto il cocco e l’olio e mescolare. Quando saranno bene incorporati versare a poco a poco la farina girando bene per evitare la formazione di grumi, e la vanillina.

Estrarre il baccello di vaniglia e togliere tutti i semi in esso rimasti, mettendoli nel latte e mescolando. Il baccello a questo punto si può eliminare. Mettere la bustina di lievito nel latte aromatizzato alla vaniglia; diventerà così spumoso. Versarlo dunque sull’impasto della torta e mescolare il tutto finchè il composto sarà omogeneo, aggiungere le gocce di cioccolato a piacere e versare il tutto nella teglia. Infornare e cuocere per 40-45 minuti. 

Una volta cotto, lasciare raffreddare il dolce e cospargerlo poi di zucchero a velo.

Ed ecco qui la mia ciambella, sfornata, tagliata e… divorata! Gnam!

Fatemi sapere se la farete anche voi, in tal caso vi auguro buon appetito ^^

Fonte: http://www.chefcecio.it/dolci/ciambellone-cocco-vaniglia-e-cioccolato/

Magie in Cucina # 5: Polpette di verdure

Bentornati nella mia Foresta Incantata! 
Questa settimana vi propongo una ricetta un po’ diversa e insolita, genuina, che piacerà anche ai bambini e che farà felici anche chi è a dieta e desidera mangiare qualcosa di sostanzioso, diverso dal solito, ma buono e magro. Sto parlando delle polpette di verdure, come avrete già visto dal titolo.
Ecco gli ingredienti direttamente dal mio librone delle ricette ^^
Per leggere meglio gli ingredienti, cliccate sull’immagine
Come si fanno:
Cuocere le patate in acqua bollente con tutta la buccia. Intanto tagliare grossolanamente le zucchine, il porro, la carota e i fagiolini e tritarli poi nel frullatore. Cuocere tutti gli ingredienti in una padella con un po’ d’acqua ma non troppa. Una volta cotto tutto, sbucciare le patate ancora calde e schiacciarle in una terrina. Aggiungere gli altri ortaggi, gli aromi, le uova, il formaggio e una o due cucchiaiate di pan grattato. Mescolare tutto fino ad ottenere un composto consistente, adatto alla lavorazione delle polpette. Se il composto rimane troppo liquido o non si amalgama bene, si possono aggiungere ancora alcune cucchiaiate di mane grattuggiato e della mollica spezzettata, che assorbirà l’acqua in eccesso della verdura senza seccare le polpette in fase di cottura, rendendole stoppose e difficili da mandare giù.
Formare delle palline, passarle nel pan grattato e disporle su una teglia ricoperta di carta da forno, cospargerle con un filo d’olio e cuocerle in forno già caldo a 200° per 20 minuti circa.
Ovviamente è possibile friggere le polpette anzichè cuocerle in forno, io sono solita cuocerle così perchè rimangono più leggere. La cottura in forno è più salutare rispetto alla frittura, non fa ingrassare e non irrita lo stomaco a chi lo ha debole come nel mio caso. Insomma, ognuno scelga la cottura che più si addice alle proprie esigienze. Detto questo vi lascio la foto delle polpette cotte e servite.

Buon appetito!


Magie in Cucina # 4: Dolcetti Cuordimela

Bentornati nella mia Foresta, carissimi lettori! 
Dopo molto tempo torno a postarvi una ricetta dolce davvero buonissima. Tra amici e parenti ha fatto letteralmente furore. So che a molti di voi non piace la frutta nei dolci e so che alcuni ingredienti di questa ricetta vi hanno già fatto arricciare il naso… posso assicurarvi però che la sottoscritta detesta la frutta nei dolci cotti al forno, soprattutto le mele. Eppure in questa ricetta si sentono appena e sono davvero buoni da mangiare in ogni occasione, anche adesso che il Natale si avvicina. Inoltre, se non volete provare questa ricetta ma volete un suggerimento per la vostra pasta frolla, che è sempre stato il mio punto debole in cucina, quella proposta per questi biscotti è davvero ottima e facile. 
Dopo questa lunghissima presentazione allora, ecco gli ingredienti direttamente dal mio librone delle ricette ^^
Per leggere meglio gli ingredienti, cliccate sull’immagine.
Prima di cominciare vi do qualche piccolo suggerimento:
– A me personalmente il miele non piace, quindi al suo posto ho sempre usato 2 cucchiaini di zucchero. Potete fare così anche voi, dato che non è essenziale.
– Essendo un dolce di mele, ben si sposa con un po’ di cannella, che io non ho messo perchè nè io nè la mia famiglia amiamo questa spezia. Se a voi piace, potete aggiungerla nel ripieno e magari spolverare anche la superficie dei dolcetti una volta cotti.
– Per dare un tocco in più ai Cuordimela, io ho preferito aggiungere pinoli e una manciata di granella di nocciole. Se voi non le gradite, potete tranquillamente evitare questi due ingredienti, oppure sostituirli con mandorle e uvetta. Non ho provato, però il risultato dev’essere senz’altro buono lo stesso!
– Con gli ingredienti sopraelencati vi verranno circa 12 dolcetti. Lievitano abbastanza e vengono abbastanza grandi, tanto che non se ne mangiano più di due a testa in genere. Se avete molti ospiti a cena quindi potrebbero non bastare, in tal caso raddoppiate tutte le dosi.

Come si fa:
Lavorare il burro ancora freddo con una forchetta insieme allo zucchero e ammorbidirlo. Aggiungere l’uovo, formando così una crema omogenea e priva di grumi, poi aggiungere la farina mescolata al lievito ed alla vanillina. Lavorare la frolla con le mani fino ad ottenere una palla di impasto morbido, se necessario potete aggiungere della farina in più. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e risporre in freezer per 20-30 minuti circa. Intanto preparare il ripieno. Sbucciare le mele, privarle del torsolo e tagliarle a cubetti molto piccoli. Cuocerle in una padella antiaderente insieme a 20 grammi di burro, al miele (o allo zucchero), la cannella, i ppinoli e le nocciole in granella. Cuocere per 10-20 minuti aggiungendo di tanto in tanto un po’ d’acqua qual’ora il composto si asciugasse rischiando di attaccarsi e bruciacchiarsi. Una volta cotte le mele, lasciare intiepidire. Stendere velocemente l’impasto su una superficie infarinata servendosi del mattarello ricordandosi di non superare i 2mm di spessore. Tagliare dei dischi di impasto aiutandosi con un bicchiere o servendosi di uno stampino per biscotti. Riporli su una teglia ricoperta di carta da forno e al centro di ogni disco sistemare un cucchiaino di ripieno. Ricoprire i dischi con altri dischi di impasto e far aderire bene i bordi premendoli con le dita. Per decorazione si possono incidere i bordi con i dentini di una forchetta, cosa che personalmente amo molto perchè mi ricorda la famosa torta di mele di Biancaneve, i cui bordi nel cartone animato Disney vengono chiusi dagli uccellini con le loro carinissime zampette *_*
Infornare i dolcetti in forno preriscaldato e cuocere a 180° per 15-20 minuti, finchè i dolci non saranno dorati. Lasciar raffreddare , cospargere di zucchero a velo e servire.

Eccovi qui la foto dei miei Cuordimela! 

E voi che ne pensate? Li farete?


Magie in Cucina # 3: Torta di Mele e Savoiardi

Bentornati sul blog, carissimi lettori! Il blog torna alla normalità dopo una settimana di assenza, e in onore dell’Autunno che è ritornato a colorare la Natura, voglio proporvi una ricetta che si presta bene a queste giornate tiepide di inizio stagione. Si tratta di una torta di mele molto particolare che personalmente adoro, è l’unica torta di mele che mangio davvero volentieri. Ecco gli ingredienti direttamente dal mio librone delle ricette ^^

Come si fa:
Sciogliere il burro sul fuoco a fiamma bassa; non è necessario scioglierlo a bagnomaria, ma ricordatevi di non farlo bollire. Una volta sciolto il burro, mescolatelo all’amaretto e lasciate intiepidire. Intanto, tagliare le mele a fette sottili, porle in una scodella e mescolarle allo zuccherro. Sistemare sulla teglia la pasta frolla; bagnare velocemente i savoiardi nel burro fuso e sistemarli all’interno della teglia, lasciando meno spazio possibile tra un biscotto e l’altro. Riempita la teglia, cospargere il tutto con un po’ di granella di nocciole e ricoprire lo strato di savoiardi con le mele, disponendole in modo circolare. Cospargere nuovamente il tutto con la granella e con i pinoli, chiudere i bordi della frolla verso l’interno della torta e cospargere con un po’ di zucchero. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti.
Eccola qui appena sfornata!
E voi che ne pensate? La farete?

Magie in Cucina # 2: Torta salata di spinaci, ricotta e parmigiano

Buon inizio settimana, creaturine del bosco! 
Io sono in vacanza, come ho avuto modi di annunciarvi ieri, ma sono riuscita a programmare questo post, così forse sentirete meno la mia mancanza. Oggi torno a parlarvi di ricette, e questa che vi propongo oggi è molto ricca, buona e sfiziosa, ideale per i pic-nic, come piatto unico o, se tagliata in piccoli quadratini, anche come antipasto.
Si tratta di una torta di spinaci, so che non a tutti piacciono, ma vi assicuro che neppure io li mangio, eppure questa torta mi piace ^^

Eccovi quindi la ricetta della mia… 
Come si fa:
Cuocere gli spinaci e salarli. Io uso quelli surgelati di solito, se prendete quelli freschi sarà necessario lavarli molto bene prima di cuocerli ovviamente. Quando saranno cotti, metterli in un colino e pestarli con il cucchiaio per togliere l’acqua in eccesso. Una volta privi di acqua (se necessario lasciateli a colare anche per una buona mezz’ora), tritarli finemente sul tagliere con la mezzaluna. In una terrina mescolare gli spinaci, la ricotta, il parmigiano e le uova sbattute: ricordatevi di tenere un po’ d’uovo da parte, servirà per spennellare la superficie della torta! Aggiungere un pizzico di sale, la maggiorana e il pepe. Foderare una teglia con la carta forno, adagiarvi sopra un rotolo di pasta sfoglia e bucherellarne il fondo con una forchetta. Versare dentro la teglia il composto di spinaci e livellare bene, poi coprite il tutto con il secondo rotolo di pasta sfoglia facendone aderire i bordi con la prima e ripiegandoli verso l’interno. Punzecchiare nuovamente la superficie, o con la forchetta o aiutandosi con la punta delle forbici da cucina, come ho fatto io. Spennellare la torta con l’uovo rimasto e cuocere a 200° in forno preriscaldato per 25-30 minuti.
Pronta per essere infornata ^^
 
La torta viene davvero molto spessa e tende a gonfiare molto, a me in genere esce un po’ fuori dalla teglia, per cui se succede anche a voi non preoccupatevi!
 
Fatemi sapere cosa ne pensate e se la farete =)
Buon inizio settimana a tutti!



Magie in Cucina # 1: Torta di pesche e limone!

Buon pomeriggio care creaturine del bosco!
Oggi per i sentieri di questa foresta si spande un profumo delizioso, lo sentite? La cucina della mia casetta ha deciso di accogliere tutti i vostri occhietti curiosi e di aprire le porte per lasciarvi entrare a sbirciare.
Come avevo annunciato, questa è una settimana ricca di iniziative e novità per il blog, e una di queste è proprio questa “rubrichetta”, nella quale vi lascerò qualche ricetta uscita dalla mia cucina magica. Alcuni di voi lo sapranno: ho quasi una passione per la buona cucina, mi diverte stare davanti ai fornelli e creare nuove ricette, sperimentare, soprattutto in inverno, quando si sta bene vicini al forno… ma anche in estate qualche creazione golosa può essere sfornata e oggi, per il primo appuntamento con questo spazio goloso, vi propongo una torta facile, veloce e molto adatta alle merende estive.

Oggi preparerò insieme a voi la…

Torta di pesche e limone

Ingredienti:
– 2 uova
– 75gr di burro
– 100gr di zucchero
– 150 gr farina
– 2-3 pesche
– 2 cucchiai di latte
– buccia grattuggiata di un limone
– mezza bustina di lievito vanigliato per dolci

Come si fa:

Fate sciogliere il burro a temperatura ambiente e tagliate le pesche a spicchietti non troppo sottili, cospargendole di zucchero. In una terrina mescolate lo zucchero e il burro ammorbidito e mescolare fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea, poi aggiungete una alla volta le uova, mescolando bene. Aggiungete la scorza di limone, la farina setacciata con il lievito e mescolare. Aggiungere il latte per ammorbidire il tutto e dare un’ultima mescolata al composto, dopo di che imburrate la teglia oppure, se preferite, ricopritela con della carta da forno bagnata. Versate il composto e livellatelo bene, poi disponetevi sulla superficie le pesche a spicchi, cospargete di zucchero per far caramellizzare le pesche e infornate a 180° per una quarantina di minuti. Il risultato sarà una torta leggera, spumosa e dal gusto fresco ed estivo!
Suggerimento: una volta raffreddata, potete cospargerla di zucchero a velo.
La foto viene direttamente dalla mia cucina magica, voi che ne pensate? La preparete? Spero di avervi dato un suggerimento utile! Allora vi saluto e… buona merenda ^^