Mondo di Cristallo # 26: il Diaspro

Buon venerdì a tutti voi, carissimi lettori!
Come ogni settimana, mi appresto a pubblicarvi il post della rubrica dedicata ai cristalli e ai minerali. La mia “collezione” di pietre si sta piano piano allargando, adesso conta 28 esemplari =) Lo so, non sono tante, ma le adoro comunque e cerco di prendermene cura al meglio. E dopo questa piccola ed inutile parentesi, passo subito a presentarvi la pietra di oggi, e cioè il Diaspro, agggiuntosi da pochi giorni agli altri cristalli che ho ^^

Curiosità e caratteristiche:
E’una varietà di calcedonio compatto, opaco, i cui svariatissimi colori ed aspetti sono dovuti alla presenza di ossidi e di sostanze organiche.
I Diaspri si possono trovare a volte in colorazioni uniformi (bianco, rosso, verde, giallo, marrone e nero) ma quasi sempre sono miste, multicolori, con venature, macchie e strani affascinanti disegni. In cristalloterapia si usano prevalentemente il rosso e quello verde..
Proprietà
Resistente, solido, rassicurante, il Diaspro è la pietra della stabilità e rappresenta l’elemento Terra. Il Diaspro rosso protegge contro le influenze nefaste. Dona sensibilità e comprensione, riduce l’insicurezza, i pensieri inquietanti e i sensi di colpa. Promuove la volontà, il senso della rettitudine e l’onestà. Stimola il coraggio, la concretezza e l’intraprendenza. Molto indicato per le persone apatiche, poichè elimina la stanchezza e la svogliatezza, donando serenità. Aumenta la passione verso la persona amata e favorisce gli incontri sentimentali. Si dice inoltre, che migliori la fecondità e aiuti l’impotenza. Aiuta a realizzarsi e ad eliminare i pregiudizi e i tabù. Infonde la forza necessaria nell’affrontare situazioni insoddisfacenti, indicata per le persone pessimiste che si scoraggiano facilmente davanti agli ostacoli. Aiuta le donne durante il parto. Facilita la memorizzazione, per questo motivo è indicato per gli studenti in procinto di sostenere un esame.

Purificazione:
Può essere purificato sotto un getto d’acqua corrente. Si ricarica alla luce del sole o della luna. 

Fonti:

Mondo di Cristallo # 25: la Turchese

Bentornati in questo piccolo spazio incantato, carissimi lettori!
Come in ogni angolo incantato che si rispetti, anche qui non può mancare un po’ di magia, un po’ di sacralità, ed eccomi dunque a presentarvi una nuova pietra, la Turchese, a suo modo magica e spirituale!

Curiosità e caratteristiche:
Il suo nome significa “pietra Turca”, poiché fu introdotta in Europa attraverso le prime vie commerciali che passavano dalla Turchia.  Per migliaia di anni è stata usata per amuleti e gioielleria in Europa e in Asia ed è importante per la gioielleria dei Nativi Americani. Uno dei reperti più antichi risale a circa 8000 anni fa ed è un braccialetto di turchesi ritrovato in Egitto, dove la pietra era considerata il simbolo dell’aldilà. Iside, una delle dee egiziane più rispettate dagli antichi Egizi, era anche chiamata con il nome di “Signora del turchese“. 
Il colore varia dal blu cielo al verde, secondo la quantità di ferro e rame presenti nella pietra. La Turchese tende a sbiadire e molte di queste pietre sono impregnate di cere, resine, tinture per preservare e migliorare il colore. LaTurchese è per tradizione una pietra di visione, a causa del suo incredibile colore blu cielo.

Proprietà:
Rilassa la mente ed il corpo, dona equilibrio emotivo, induce pensieri positivi e sviluppa la capacità di essere una guida rispettosa e saggia per gli altri. Favorisce l’espressione creativa, la comunicazione, l’amicizia e la lealtà.  Protegge il campo energetico che avvolge il nostro corpo dalle vibrazioni negative ed esalta le energie positive che conferiscono forza e solidità. Protegge dalle radiazioni di sostanze ed onde nocive, sia dal punto di vista strettamente fisico, che psichico. Possiede la bellezza della profondità dell’anima che promuove in noi il senso della bellezza ed il desiderio di moltiplicare le cose belle sul nostro pianeta. Favorisce la meditazione e stimola la sensibilità psichica. Preserva dagli incidenti; è considerata il portafortuna per eccellenza contro il “malocchio”. Data in dono porta ricchezza e felicità. Viene spesso usata per favorire l’armonia matrimoniale, promuovendo la comprensione reciproca fra due persone innamorate. Come tutte le pietre blu, la turchese porta fortuna e viene indossata come talismano per la buona sorte. Funziona da antidepressivo e da equilibratore delle emozioni.
Purificazione:
Può essere purificata con l’incenso o ponendola su una drusa di Ametista, Cristallo di Rocca o, meglio, Quarzo Ialino.
Accorgimenti:
Non può essere esposta al sole, poichè sbiadisce, E’ una pietra piuutosto fragile e sopporta poco l’acqua: se viene bagnata troppo a lungo o troppo spesso assumerà una tonalità diversa, tendente al verde.

Fonti:





Mondo di Cristallo # 24: il Calcedonio

Bentornati sul mio blog incantato a tutti voi che passate da qui e buon fine settimana ^^
Oggi è venerdì e, come tutti i venerdì, questo è il giorno in cui vi presento le pietre e i cristalli e le loro straordinarie proprietà. 
Quella che voglio presentarvi oggi è una pietra davvero molto carina, anche se a mio parere non è particolare quanto quelle che vi ho presentato nelle scorse settimane, tuttavia ha delle proprietà niente male! La pietra in questione è il Calcedonio.

Curisità e caratteristiche:
Il Calcedonio deve il suo nome all’antica città greca di Calcedonia, sul Bosforo. Il Calcedonio è una pietra dai colori pallidi che spaziano dall’incolore al lavanda, dal grigio perla al tenue azzurro alba. Una tradizione indigena brasiliana raccomandava di portarla sulla pelle a contatto di una vena, affinché la sua forza chiarificatrice potesse attraversare tutto il corpo. Nel XVI secolo veniva suggerito dai maghi come antidoto contro le false idee e le fantasticherie e, a tale scopo, veniva forato e portato al collo. Nel Rinascimento si incideva su un Calcedonio la figura di un uomo con la mano destra alzata e tale amuleto veniva portato per aver successo nelle cause legali, come anche per godere di salute e sicurezza.
Proprietà:
La tradizione vuole il Calcedonio capace di rafforzare la memoria ed aiutare nei momenti di stress. Per questo motivo, e per la sua azione positiva sulla capacità di comunicazione, si rivela utilissimo nello studio e durante gli esami.  Esso fa crescere il desiderio di contatto con gli uomini, gli animali, le piante e tutti gli esseri viventi. Così come si armonizza perfettamente con l’ambiente, rafforza la capacità di adattamento, riducendo le eventuali resistenze nei confronti del cambiamento senza rinunciare alla propria identità. Rende spensierati, scaccia la paura e aumenta l’autostima producendo un’attitudine ottimistica nei confronti della vita. Genera una consapevolezza più profonda e un contatto più stretto con i sentimenti, i desideri e le aspirazioni dell’individuo. Grazie a ciò, si può comprendere meglio le proprie motivazioni e, all’occorrenza, cambiarle. Permette di avere una visione equilibrata della realtà, insegna a dare la giusta importanza alle varie situazioni e a reagire nel modo migliore senza cedere agli scatti d’ira.
Migliora la capacità oratoria, l’abilità dialettica e la facoltà di parlare utilizzando il linguaggio altrui. Per questo motivo, è stato definito la pietra della diplomazia. Esso, inoltre, promuove l’apertura mentale e rafforza la capacità di realizzazione dell’individuo, esaltandone la creatività e facendolo aprire alla propria intuizione. Messo nel letto, sotto il cuscino, il Calcedonio scaccia via i cattivi sogni, le visioni notturne e la paura del buio. Come pietra protettiva, il Calcedonio preserva chi lo porta durante i viaggi. E’ usato anche per respingere le energie negative ed è un potente talismano che previene gli incidenti e le disgrazie. 
Purificazione:
Può essere scaricato dopo l’uso sotto l’acqua corrente. Può essere esposto alla luce indiretta del sole per qualche ora.
Fonti:



Mondo di Cristallo # 23: la Pirite

Buon venerdì a tutti, cari lettori del blog!
Come state? Spero bene 🙂 Oggi vi scrivo per rinnovare l’appuntamento settimanale della rubrica dedicata ai cristalli e alle loro proprietà. Ieri mi è stato regalato una delle pietre che più mi affascinano, la Pirite, dunque oggi ho deciso di presentarvela!

Caratteristiche e curiosità:
La Pirite prende il nome dal termine greco pyros (fuoco) poiché produce scintille se percossa con un pezzo di metallo. Se riscaldato alla fiamma emette una miscela di solfuri dal classico odore di uova marce. Viene spesso confusa con l’oro a causa del suo colore giallo-ottone, e per questo motivo gli è stato attribuito il soprannome di “oro degli sciocchi”. La Pirite si trova in bellissimi e perfetti cristalli cubici e richiede attenzione nel maneggiarla a causa della sua fragilità. Poiché si pensava che contenesse realmente del fuoco al suo interno, è stata usata per la produzione di amuleti protettivi o, a fini terapeutici, per riscaldare l’organismo.

Proprietà:
Favorisce la concentrazione e la resistenza mentale; sviluppa l’intelligenza e l’intelletto. Chi la possiede si sente forte e capace di superare ogni sfida e difficoltà. Dona stabilità caratteriale e permette di apparire agli occhi degli altri sempre luminosi, forti, intraprendenti, volenterosi e preziosi. Aiuta a risolvere i problemi familiari e potenzia l’ottimismo. Facilita i rapporti umani e aumenta la solidarietà in ambito lavorativo, fornendo anche senso pratico. La Pirite fa prendere coscienza della vera natura di se stessi e mette in luce gli aspetti positivi e negativi della personalità. Induce il soggetto a rivelare i suoi lati nascosti, rendendolo leale e aperto nei confronti del prossimo. Fa emergere le cause dei conflitti nelle relazioni e permette la loro eliminazione. Aiuta a sopportare il dolore e ad accettare i cambiamenti che sopravvengono nella vita.
La Pirite facilita la comunicazione tra la razionalità e le emozioni, l’intelligenza analitica e la creatività.
Purificazione:
Non deve assolutamente essere messa a contatto con l’acqua, poichè non la tollera. Può essere purificata su un geode di Ametista o di Cristallo di Rocca, può essere posta in un sacchetto di stoffa ben pulito e sotterrato in un barattolo di sale per qualche ora, oppure può essere purificata con l’uso di incensi. Può essere esposta alla luce indiretta del sole. 
Fonti:
– “Il Grande libro della Cristalloterapia”, Reto Vital, Xenia grandi economici

Mondo di Cristallo # 22: la Rodocrosite

Buon venerdì e buon fine settimana a tutti voi che passate da queste parti!
Che settimana quella appena trascorsa… e quelle che ho davanti non credo saranno tanto meglio. Comunque, non sono qui per raccontarvi i miei piccoli problemi quotidiani, ma per rispettare, come ogni settimana, l’appuntamento con questa rubrica a cui mi sono davvero affezionata =)
Oggi vi parlo di una delle mie pietre preferite. E’ molto bella a mio parere, e molto particolare per quanto riguarda il suo aspetto: la Rodocrosite.

Caratteristiche e curiosità:
Si tratta di una pietra opaca e traslucida che viene rinvenuta associata ad argento, rame e piombo. Il suo ritrovamento è piuttosto raro e può presentarsi anche sotto forma di stalattiti e stalagmiti. E’ di colore rosa intenso con sfumature rosse e biancastre. E’ una pietra piuttosto morbida, dunque può rompersi con facilità. Il suo nome deriva dal greco “Rhodochronos” che significa “di colore rosa”. Si tratta di un minerale annoverato tra le pietre giovani, poichè gli studiosi sono concordi nel datare la sua nascita a non prima di 700 anni fa.
E’ anche chiamata “Rosa degli Inca” poichè in tutti i popoli Indios del Sud America è simbolo di protezione divina e ha più valore dell’oro.

Proprietà:
Previene gli esaurimenti nervosi, ridona equilibrio ai traumi fisici e psichici; è una pietra adatta al recupero fisico e mentale. Rafforza la memoria ed il potere intellettuale. Viene associata al cuore, ai sentimenti profondi e sinceri come l’amore; spinge inoltre questo amore e la nostra capacità d’amare verso dimensioni sempre più elevate. Può essere una buona guida nella nostra ricerca di felicità in campo emotivo. Portata al polso, cura la sonnolenza indesiderata. E’ la gemma degli scrittori, dei poeti, dei musicisti e di tutti coloro che sentono la necessità di comunicare le emozioni tramite l’opera artistica. poichè stimola la creatività. Ottimo talismano per le persone fragili e influenzabili, perché rafforza il carattere e rende capaci di fare scelte consapevoli e indipendenti. Aiuta a superare i traumi emotivi, attenuando lo shock e la paura; protegge dagli incubi e aiuta a superare l’inquietudine interiore, i dubbi e l’incertezza. Stimola l’ottimismo.

Purificazione:
Può essere scaricata dopo l’uso sotto l’acqua corrente e può essere esposta alla luce del sole per qualche ora.
Fonti:

http://camminidiluce.net/Cristalloterapia/I-Cristalli-e-le-loro-Propieta/rodocrosite.html

http://www.reiki.info/Energie/Cristalli/Rodocrosite.htm

http://www.benesseredalmondo.it/cristalloterapia.asp?idnew=217

http://www.alkaemia.it/vetrina_rodocrosite.php

Mondo di Cristallo # 21: La Lepidolite

Buon venerdì a tutti e bentornati sul blog per un nuovissimo appuntamento con la rubrica dedicata ai cristalli e alla pietre!
Anche questa settimana vi propongo una pietra che ho comprato nei miei ultimi acquisti, la Lepidolite.

Curiosità:
Scoperta nel XVIII secolo. Il suo nome deriva da due termini greci, “lepidos” e “lytos”, letteralmente squama e pietra. I suoi colori variano dal bianco al lilla al viola. 

Proprietà:
Aiuta ad abbandonare le dipendenze e a lasciarsi l’ansia alle spalle. Allevia i disturbi del sonno, aiuta a prendere decisioni importanti e favorisce il controllo dell’emotività, donando pace interiore. Gli esemplari medio-grandi sono adatti alla protezione della casa e in particolar modo della camera da letto. Stimola il bisogno di autonomia inducendo il soggetto a perseguire i propri obiettivi. Elimina gli sbalzi d’umore e la superficialità, allontanando la tristezza. Porta accettazione e fiducia nella vita, aiuta ad accettare il naturale svolgersi degli eventi. Apre a nuove soluzioni confidando nella fantasia. Dona ottimismo e coraggio a chi si appresta a un cambiamento importante. Combatte l’apatia offrendo nuovi impulsi e nuove motivazioni e aiuta a scoprire le proprie potenzialità. E’ utile nell’alleviare lo stress causato dai ritmi della vita moderna. Contrasta la distrazione. E’ la pietra della riconciliazione; dona gentilezza, pazienza, amor proprio, auto perdono, speranza. Le pietre di colore tendente al rosa sono utili alle persone introverse e timide, mentre quelle tendenti al viola portano equilibrio e calma mentale. La Lepidolite rafforza la memoria in caso di smemoratezza.

Purificazione e accorgimenti particolari:
E’ una pietra molto morbida, pertanto è fragile e si può rompere facilmente. Patisce la puliizia in acqua e la purificazione con il sale, che possono danneggiarla. Va purificata su un geode di Ametista o su un Cristallo di Rocca, in alternativa alla luce del sole (non diretta) o della luna. Essendo probabile che si rompa, come ricordo sempre, non gettatela via, ma riconsegnatela alla natura piantandola in una foresta, in giardino o lasciarla fra le onde del mare.
Fonti:




Mondo di Cristallo # 20: la Labradorite

Buon venerdì a tutti voi che vi trovate da queste parti!
Come qualcuno di voi avrà avuto modo di leggere sulla mia pagina Facebook, questa settimana ho fatto degli acquisti “cristallosi”. Ho comprato ben quattro pietre, e ora sono arrivata a quota venti ^^ Be’ una di queste pietre è proprio quella di cui ho intenzione di parlarvi oggi, ovvero la Labradorite. Spero che questo cristallo possa colpirvi come ha colpito me, è davvero molto particolare, ma ora veniamo al dunque, che dite?

Caratteristiche e curiosità:
Si tratta di una pietra di colore verde-blu dalle variazioni perlacee metalliche ed iridescenti. Nel gioco di colori in essa presenti ricorda il piumaggio del pavone. Gli esemplari più pregiati arrivano a far intravedere fra le sfumature tutti i colori dello spettro visivo. 
La Labradorite deve il suo nome alla terra in cui fu scoperta per la prima volta nel 1770, ovvero il Labrador.
E’ da sempre considerata la pietra del fascino e della seduzione, proprio per i suoi colori cangianti e spettacolari. E’ conosciuta anche come la “pietra di Atlantide”.

Proprietà:
Può servire per risvegliare talenti nascosti e per allontanare la negatività, donando allegria. Rinnova e rinfresca le prospettive personali e aiuta ad essere più positivi. Se si sente il bisogno di essere protetti da energie negative bisogna portarla in tasca e strofinarla tra le mani all’occorrenza. Attenua la gelosia e vince la depressione. Stimola il fascino ed il magnetismo personale. Combatte le illusioni, stimola l’intuizione. Dona sicurezza e disinvoltura a chi è timido e deve esibirsi in pubblico. Permette di partecipare e vivere in armonia con la società. Utile a chi ha difficoltà ad accettare il proprio aspetto fisico, ma anche a chi dà troppa importanza all’aspetto esteriore trascurando quello spirituale, poichè offre introspettività. Si dice che apporti immensa saggezza e conoscenza a chi la indossa. Aiuta ad affrontare i cambiamenti e rende adattabili ad ogni situazione. Riduce l’ansia e lo stress. 

Purificazione:
Può essere scaricata dopo l’uso sotto l’acqua corrente. E’ bene ricordarsi di evitare il sale. 

Fonti: